Dopocesso

ho deciso di continuare il vaneggio di prima, non avendo voglia di fare.
vi racconto una barzelletta, tanto per farvi capire in che condizione di scemenza totale mi trovo oggi. è tanto totale.
eora ghe ze un omino tondo che torna alla sua casa tonda dopo il lavoro tondo con la sua macchina tonda, apre la porta tonda, entra nella cucina tonda e si fa un panino tondo; poi va col suo panino tondo a mangiarselo nel suo salotto tondo disteso sul divano tondo e guardando la televisione tonda. poi si rompe e va alla finestra tondo e gli viene in mente che è in ritardo per andare a giocare a stecca tonda con i suoi amici tondi. quindi prende le chiavi tonde, chiude porte tonde e finestre tonde ed esce tutto tondo da casa. sale in macchina tonda, mette le chiavi tonde nel blocchetto tondo dell’accensione e le gira. e la macchina tonda non si accende. "qualcosa non quadra…!!!" esclama l’omino tondo.
n.d.r.: ma va?! in posto tutto tondo te pare se qualcosssa quadra…
morale della favola: non mettere le chiavi di casa nel blocchetto dell’auto. ci vogliono le sue chiavi.
ah ah.
adoro scrivere stronzate nel blog. mi dispiace per chi butta tempo a leggere.
ho voglia di andare a petto nudo a gridare. mi sento in prigione qua dentro. anche se in prigione non ci sono mai stato…
cambio paragone: mi sembra di essere in castigo.
si questo va. beh ho finito le cose di cui parlarvi.
cosa? volete che i racconti un’altra barzelletta?
ma certamente.
eora ghe ze do gnomi che trova un fiasco de vìn.
gnomo 1: ndemo a ciuciarseo da drio a chel cespuglio la?
gnomo 2: va ben. ma el vìn o bevemo prima o dopo?
che schifo solo tre righe.
cmq, morale della favola: non è tutto oro quello che sbarluccica. perchè: l’oro luccica, i diamanti sbarluccicano. quindi (grazie alla proprietà commutativa degli elementi) se sbarluccica è un diamante. che culo, penseranno alcuni. e: che diamante, penserà quello che trova il diamante e si china a raccoglierlo.
morale della morale: se non sai le proprietà delle cose chiedi a marketto, lui le sa.
morale della morale della morale: non uccidere la balena bianca se non sei il capitano Achab.
morale della morale della morale della morale: se sei in uno stato di completa scemenza non scrivere nel blog altrimenta combini solo casini.
ma ogni tanto ci vuole qualcuno che ti ascolta parlare a vanvera. ogni volta che mi sento ciarliero non homai nessuno che mi ascolta e anche se ce l’avessi dovrei ripetere tutto un’altra volta, perchè la prima volta parlavo troppo velocemente (il che capita di raro), e non c’è più gusto. visto che in questi casi le parole come nascono fluiscono, se dovessi ripeterle, dovrei prima tirle su da dove sono fluite e farle rifluire più lentamente…. un lavoraccio insomma. ma tanto voi leggete quindi io posso fluire come mi pare. oggi sono proprio senza filtri. mamma mia fra poco mando in pensione la tastiera del pc.
mi fa male un avanbraccio. ho scritto troppo velocemente.
ora vado a vedere cosa dice l’ePer.
baci baci.
Annunci

Un pensiero su “Dopocesso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...