Breve ragionamento sulle scale modali

buongiorno a tutti.
come dice il titolo, ora sparerò qualche vaneggio sulle scale modali.
ma prima una breve descrizione tratta da wilkipedia:

L’idea è semplice: presa una scala "tradizionale" (maggiore, minore melodica, minore armonica),
si costruisce una nuova scala per ogni nota della scala considerata. In
questo modo, da ogni scala "tradizionale" si ottengono sette scale con sette differenti intervalli
per ognuno. Ovviamente, le scale costruite sul primo grado di ognuna
delle scale tradizionali coincidono con le scale tradizionali medesime.


bene, detto questo vi dico i nomi dei modi:
ionico
dorico
friogio
lidio
misolidio
eolio
locrio
ora, una piccola nota: i loro nomi derivano per lo più da nomi di antiche scale greche. bene, anzi benissimo, ma il modo corinzio non esiste? in più dovrei impararmi tutto a memoria ma non solo i nomi anche le alterazioni.. bah che palle.
ciao

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...