dialogo rurale in famiglia

madre si recò alla sme a comprare un fon nuovo.

padre dopo cena: “ooooh dai che vedemo sto fon!”

si noti che padre è il componente pelato della famiglia.

padre: “boia cossa chel pesa”

figlio: “pesa? ma no te o ghe ciapà in man??? dame”

madre: “si che o go ciapà in man, o go anca impissà.”

figlio : “beh dai…. iiii a vernise gommosa… dopo do volte che lo pusa a taca scrostarse…” figlio comincia a rigirarlo per vedere in che verso madre lo appoggerà al mobile “ah no, ghe xe a gommetta dal lato che lo pusa, semo salvi” intanto pensa che sia ben equilibrato anche se un po’ pesante. “ciapa, taca a spina. chea vaca de so mare…” la spina è come al solito di quelle tedesche.

padre comincia a cercare, a guardare, apre un mobiletto e ne estrae un adattore rubato al minifrullatore, lo collega e attacca alla corrente.

madre: ” non usare adattori o prolunghe”

figlio: ” -.-   si, ciao…” e accende non curante il nuovissimo fon che gli esplode in mano che si accende.

madre: “ghe xe i ioni? senti se ghe xe i ioni.”

figlio: “si ghe xe i ioni, nee me mudande ghe i ioni, i guIONI.”

il fon funziona bene, ha tre livelli di temperatura e tre velocità di ventola. due velocità di ventola. spenta, accesa e accesa forte. assomiglia a questo ma non mi sembra sia los tesso… manca il cosetti di gomma che si appoggia…

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...