penso di notte, scrivo di giorno

scrivo è una parola grossa. vomito è già più appropriata.

pensavo ieri sera che i metallari di una volta erano(sono) meglio di quelli di adesso.

pensandola in superpoteri, perchè mi piace usare le metafore, i metallari di una volta tiravano palle di fuoco, quelli di adesso sparano raggi laser.

già taravano e sparano la dice grossa secondo me, poi le palle di fuoco contro i raggi laser…. le care vecchie lampadine a incandescenza…. lo stagnatore che ci mette 3 giorni per scaldarsi… la bici che salta la catena ogni 2 metri e mezzo…

era più divertente la vita una volta.

pensavo anche che, essendo cresciuto nell’epoca dei cellulari e degli sms, per organizzarci per uscire si mandano messaggi a ventaglio e via festa. una volta si stava a fare miliardi di telefonate? si mandavano gli inviti per posta due settimane prima sperando di ricevere la conferma in tempo?

che poi, mi sta abbastanza sulle balle sta storia che le cose hanno un lato positivo e uno negativo. poi grazie che anche le persone sono bi-pensanti.

Argento vivo, sbiancate, figu, oklahoma, sigarette, puttano, paciugo, garelli, smarmittare, figa, figa pelosa, figlio di puttana, porco diesel …

il bello è che ci ho messo un pezzo a trovare la solita schermata di scrittura dei post, quella in cui sto scrivendo ora per intenderci, e adesso non mi viene proprio niente da scrivere. sono appena tornato da allenamento, ho un pezzo di schiena dolorante e i polpacci che strillano, vi racconterei che sto anche quasi per cambiare lavoro ma faccio anche a meno visto che la cosa non mi entusiasma, ma caspita… a xe na rogna….

le mie letture vanno avanti alla cazzo di cane, ho sprecato due settimane a leggere norwegian woods, dovevo leggerlo quando l’avevo comprato, più di due anni or sono, allora si mi sarebbe piaciuto, ma ora… no. non ci siamo. sono tornato al fantasy, così la prossima volta che vedrò la barbara lei mi chiederaà “che stai leggendo? sempre fantasy” e io, che guarda caso ogni volta che ci vediamo sto leggendo un libro della torre nera, le risponderò “si, e non ho intenzione di smettere”. credo che sia per la solita questione che piuttosto di andare a rischiare delusioni mi infogno nelle cose sicure. qui abbiamo una diapositiva di una fogna, ringrazio chi di dovere per averla messa in rete in modo che io potessi metterla nel blog, mi complimento inoltre perchè è tra le migliori foto di fogne.

infognarsi dicevo, a me mi piace infognarmi, anche negli errori di grammatica. a volte mi metto a pensare a una frase solo per renderla più grammaticalmente scorretta che posso, poi passo e correggo i congiuntivi alle persone con cui parlo, perchè mi piace rendermi conto di essere più bravo, e anche se non ne sono convinto a volte mi piace pensare che gli altri lo pensino. e mi piace anche convincere le persone che quello che dico è vero anche se è una cazzata. ovviamente in questo caso mi smascherano subito per l’imbroglione che sono, ma sono un imbroglione carino e simpatico. no scusate, mi dicono dalla regia che sono antipatico 😛

a proprosito, l’antipatico di vasco ha fatto chiudere la nonciclopedia. non mi metto a sputare merda e sentenze, anche se mi paicerebbe, ma vasco, sei antipatico se fai queste cose, la nonciclopedia faceva divertire le persone, mi ha fatto ridere un sacco di volte, e ora non ce l’abbiamo più. non le vedi le nostre facce tristi?

e dopo il messaggio politicamente corretto, ecco un messaggio politicamente incorretto:

SUPERGIOVANE SALVACI DAI MATUSA E DAL GOVERNOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

eh si!

catoblepa ti salveròòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòò!!!!!!!!!!!!!

attenzione!!!!!! Shirley Manson inside.

vi rendo partecipi, anche se “chi se ne frega”, del fatto che ieri ho tirato fuori dall’abisso i garbage. dal mio abisso. beh è un modo di dire, non prendetemi alla lettera. ma se volete potete prendermi alla lettera J di jacopo ^_^

eh… ho perso il filo, strano vero???

avevo dimenticato un pezzo.

storiella:

tempo fa ho guardato terminator: the sarah connor chronicles. nella seconda serie c’è un terminator T1001 sotto mentite spoglie di rossa un po’ in la con gli anni ma comunque attraente. comunque. eh beh, fa la sua figura, ma si sa che i miei gusti sono quelli che sono. l’altro ieri, o il giorno prima ancora, non ricordo, vado a vedere chicchessia sta rossa (dovevo farlo da tempo) che sono curioso. è niente meno che shirley manson. non sapete chi è… è la cantante dei garbage, voi sapete (voi= carlo ed elisa) che ho un debole per le rosse, ma prima ancora ho debole per i garbage e per shirley manson, che nei lontani anni che furono, quando emtivi faceva decentemente non schifo, mi ha reso partecipe delle sue mutande nel video di una loro canzone. a quell’età certe cose restano scolpite per bene, non per essere porco, ma forse anche si.

non mi passa niente

per la gioia mia e vostra vi traduco in the name of god dei dream theater

How can this be?come può essere
Why is he the chosen one?perchè lui è il prescelto?

Saint gone astray santi smarriti
With a scepter and a gun con uno scettro e una pistola

Learn to believe impara a credere
In the mighty and the strong nel misterioso e nel forte

Come bleed the beast la bestia viene sanguinante
Follow me it won’t be long seguimi non ci vorrà molto

Listen when the prophet ascolta quando il profeto
Speaks to you ti parla
Killing in the name of God uccidendo nel nome di Dio

Passion passione
Twisting faith into violence distorgendo la fede in violenza
In the name of God nel nome di Dio

Straight is the path dritta è la via
Leading to your salvation che ti porta alla salvezza
Slaying the weak uccidendo il debole
Ethnic elimination eliminazione etnica

Any day we’ll all be ogni giorno saremo
Swept away spazzati via
You’ll be saved sarai salvato
As long as you obey finchè obbedisci

Lies menzogne
Tools of the devil inside strumenti del diavolo dentro di te
Written in Holy disguise scritte in mascherate sacre
Meant to deceive and divide pensate per ingannare e dividere
Us all tutti noi

Listen when the prophet
Speaks to you
Killing in the name of God

Passion
Twisting faith into violence
In the name of God

Blurring the lines sfuocando le linee
Between virtue and sin tra virtù e peccato
They can’t tell non possono dirci
Where God ends dove finisce Dio
And mankind begins e comincia l’uomo

They know no other non conoscono altra
Life but this vita al di fuori di questa
From the cradle dalla culla
They are claimed sono rivendicati

Listen when the prophet
Speaks to you
Killing in the name of God

Passion
Twisting faith into violence
In the name of God

Hundreds of believers centinaia di credenti
Lured into a doomsday cult attirati in culti apocalittici
All would perish tutti periranno
In the name of God nel nome di Dio

Self-proclaimed messiah messia autoproclamato
Led his servants conduce i suoi seguaci
To their death alla loro morte
Eighty murdered ottanta assassinati
In the name of God nel nome di Dio

Forty sons and daughters quaranta figli e figlie
Un-consenting plural wives
Perversions perversione
In the name of God nel nome di Dio


Underground religion religione sotterranea
Turning toward che guarda verso
The mainstream light la luce principale
Blind devotion devozione cieca
In the name of God nel nome di Dio

Justifying violence giustificare la violenza
Citing from the Holy Book citata nel Libro Santo
Teaching hatred insegnando odio
In the name of God nel nome di Dio

Listen when the prophet
Speaks to you
Killing in the name of God

Passion
Twisting faith into violence
In the name of God

Religious beliefs
Fanatic obsession
Does following faith
Lead us to violence?

Unyielding crusade
Divine revelation
Does following faith
Lead us to violence?

[Chant:]
Mine eyes have seen the glory
of the coming of the Lord
he is trampling out the vintage
where the grapes of wrath are stored
he hath loosed the fateful lightning
of his terrible swift sword
his truth is marching on.

glory, glory, hallelujah
glory, glory, hallelujah
glory, glory, hallelujah…