16 mosse sbagliate (e l’influsso malefico di never enough)

Forza esplodi. Ora. Mi stai stupendo. Di solito a quest’ora sei gia un pezzo avanti con la tua sceneggiata.

Eccola qui, dopo tre attacchi cominci ad alzare la voce. di solito al settimo sei gia a rischio “ti metto le mani addosso”. Ora sei arrivata al nono, sono sbalordito.

La sai una cosa? No, non la sai, non mi senti, e anche se parlassi a voce alta non mi ascolteresti, probabilmente nemmeno mi sentiresti emettere suoni, acceccata e assordata da te stessa, sempre te stessa. Mi hai stufato. Sono al limite. Sta sera io me ne vado e tu ti arrangi e fai quel cazzo che ti pare.

Però non me ne andrò senza avermi preso un po’ di quello che ti sei fregata, voglio spingerti al limite, vedere il massimo che puoi fare e poi lascirtici impantanata in mezzo, con il fango e la merda che ti arrivano fino alla gola, che se appena comincierà a piovere ti sentirai scivolare sempre più a fondo, fino al buco del culo della bottiglia. Pan per focaccia? Occhio per occhio? Oome si dice? Sono sempre stato negato per i modi di dire, beh, non ne ho bisogno, il mondo andrà avanti lo stesso anche senza il modo di dire appropriato. io andrò avanti anche senza.

Undici e cominci a spintonare, i tuoi palmi che mi si sbattono sul petto.

Dodici e sono con la schiena al muro.

Tredici e il tuo naso è attaccatto al mio e i tuoi sputi irosi mi arrivano fino in gola.

Quattordici basta mi faccio strada, riprendo terreno, mi stacco dal muro, una spinta con le spalle e il tuo odio che mi guarda da dove l’ho sbattuto. Col cavolo che ti rendo il gioco facile.

<Che aspetti? Che ti tenda una mano?> Sta volta parlo, quindici

No, ti alzi da sola mi guardi dall’alto in basso, mi giro per andarmene. Sedici.

<Fermo stronzo>

Arrivi da dietro? Complimenti. Mi volto. Coltello? Nello stomaco? No…

 

“Non ti è mai andato bene niente, avevi sempre qualcosa da ridire su tutto. Mai un grazie. Scommetto che non ti piace nemmeno come il mio sangue si riversa sul pavimento…”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...